Dacci oggi …

Anche se con un po’ di affanno in questo momento convulso in cui tutto sta per accadere, cerco di non dimenticare l’impegno preso inizialmente con queste pagine. Non ho tempo di dilungarmi in parole. Verranno tempi migliori. Mi limito a caricare qualche foto fatta in giro in questi ultimi giorni con la famiglia. Quelle che seguono sono relative ad un villaggio museo mantenuto e ricostruito in una valle non lontano da qui, dove il tempo sembra essersi fermato un centinaio di anni fa, quando le parole del Padre Nostro avevano davvero senso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Senza essere troppo maliziosi, mi viene da commentare che questo non riesce poi tanto difficile in un paese come questo, a doppia trazione. Giorni feriali a lievitazione magnetica, giorni festivi a carbone.

🙂

Ω

Annunci

Eccoci qui!

Sono le sette e trenta di una domenica mattina. È giorno fatto da un po’ e nonostante le tapparelle siano completamente abbassate e girate per filtrare quanto più possibile i raggi del sole del mattino, in casa, in questa nuova casa temporanea a Graz, l’intensità della luce che passa è tale da avermi svegliato più presto del solito. Nonostante la sveglia anticipata e la bellissima giornata di sole che si preannuncia, non credo che farò il mio solito giro in bicicletta. Ho altro a cui badare. Il programma giornaliero è già fissato.

Continua a leggere